Fuori Salone 2010… un mare di eventi a partire da Zona Tortona e via via per tutta la città di Milano

zona tortona.jpg

Gli appuntamenti del Fuorisalone, tradizionalmente più modaioli e mondani, degli eventi che si svolgeranno al Salone del Mobile 2010  sono già preannunciati e attesissimi. Le serate, le installazionie e le mostre, gli incontri continuano ad attirare tutti gli operatori dell’arredamento e non solo..  Zona Tortona, per l’occasione pedonale, con ex Ansaldo, Superstudio e dintorni è la meta irrinunciabile.

 

Contemporary Art Zona Tortona   www.con-temporaryart.it

Fuori Salone http://fuorisalone.it/2010/cerca.php

Salone del mobile http://www.cosmit.it/tool/home.php

Zona Tortona http://www.zonatortona.net/index.html

I Love Zona Tortona http://www.facebook.com/pages/I-Love-Zona-Tortona/138551528162

La novità sono i pop up store, negozi da montare e smontare come una tenda. Le tribù del design, che si muovono tranquille di giorno, impazziscono all’ora dell’aperitivo e nei dopocena..  Sono attesi 300 mila visitatori. Ecco dove andranno.

Ø      Ventura Lambrate, ex area industriale riqualificata grazie all’incontro arte-design concettuale pullula di iniziative.

Ø       A Lambretto arte Project (nell’ex fabbrica della Lambretta), c’è la mostra 13.798 grammi di design, riflessione sul peso della creatività con i progetti di 45 designer (inaugurazione aperta il 14). Qui ci sono anche gli inglesi del Royal College of Art e gli olandesi di Design Academy Endhoven.

Ø       Wallpaper dell’artista Francesco Simeti campeggia sulla facciata dell’ edificio di Via Massimiano 25.

Ø      Nella galleria Plusdesign invece sono esposte gli oggetti d’arredo dei Fratelli Campana, Philippe Malouin e altri.

Ø       L’Isola è presa d’assalto dagli inglesi di Designersblock, come le sedie realizzate nel bosco per Dave Green’s.

Ø      Anche alla Fabbrica del Vapore di via Procaccini si sperimenta nel segno dell’eco-sostenibilità con «Posti di Vista – Green Block» realizzati da FDVLAB, con la rivista Ottagono.

Ø      Brera design district non è solo un logo, bensì un progetto per rilanciare lo storico quartiere

Ø      A Villa Belgiojoso e nella Pinacoteca di Brera c’è la mostra di Cosmit «Tutti a tavola!», racconto della convivialità attraverso banchetti rinascimentali, sequenze cinematografiche e dipinti.

Ø      Al Planetario si celebra il bagno con «Un bagno di stelle» videoinstallazione dedicata alla bellezza femminile, da Hedy Lamarr a Jane Russell.

Ø      AAA aziende cercasi
L’evento Meet my project per far incontrare designer e produttori . Quindici designer professionisti di fama internazionale espongono le loro  creazioni – progetti o prototipi – nello spazio Ida Milano, in Bovisa, proprio di fronte al Politecnico di Design. L’evento, organizzato da Meet my project, è l’opportunità, per progettisti, designer e creativi di dare concretezza alle proprie idee, favorendo l’incontro aziende che vogliano avviare la produzione dei prodotti presentati.

 

Ø      La Triennale diventa contenitore di mostre, come «La torre di Babele» di Alessandro Mendini e Silvana Annicchiarico che hanno invitato giovani architetti a riflettere sull’utopia.

Ø      Come al luna park
La ceramica a misura di bambino di Confindustria Ceramica
Tappeti volanti, labirinti, percorsi colorati. Tutto a misura di bambino e in piastrelle di ceramica. È Ceramic Tiles of Italy Playground, la mostra di Confindustria Ceramica dedicata ai piccoli, in programma presso la Triennale di Milano dal 14 al 19 aprile.  

Ø      Il design si fa luogo il 14 con l’inaugurazione del Camparitivo, il bar nel giardino, progettato da Matteo Ragni, tutto rosso come il milanese Campari soda.

Ø      Alla Statale il design sperimentale va in mostra e produce idee con l’evento di Interni Think Tank. Da vedere la casa in pietra Lithoverde, composta di scarti lapidei.  Sempre alla Statale Dal 13 al 25 aprile Enel presenta un’installazione luminosa, che si adatta alle esigenze del fruitore. E stravolge l’idea classica di rete. A dimostrarlo, in occasione del Fuorisalone, l’eclettico artista designer spagnolo Jaime Hayon che realizza, in collaborazione con Enel, le Smart Grid Gallery, grandi griglie luminose che permettono al pubblico di interagire e di scambiarsi l’energia.. All’interno dell’installazione sono riprodotte le fonti energetiche naturali

 

Ø      In perfetta sintonia e continuità con le attività nell’ambito del design sostenibile e dell’innovazione eco-compatibile, Samsung allestisce quest’anno, presso il Milano Studio Digital di Zona Tortona, il primo Samsung Design Garden, un vero e proprio “giardino” urbano e tecnologico.  lo spazio sarà aperto tutti i giorni al pubblico e, in particolare, dalle 18 alle 20.30 sarà possibile gustare particolari aperitivi Samsung in un ambiente verde e tecnologico allo stesso tempo.

Ø      Alessi non poteva certamente mancare in occasione del Fuori Salone 2010,  Alessi ci presenta Martí Guixé, un artista decisamente molto provocatorio, che presso il Flagship Store di Milano di Alessi ci proporra’ una performance davvero unica, attravero i suoi Communicator disegnati appositamente per l’azienda.

Ø      Daniela Dipadova design couture presenta “le nuvole” in occasione del fuorisalone 2010 in via Tortona, 35 a Milano, dal 13 al 19 Aprile 2010.L’azienda produttrice di divani, illustrerà un percorso di arredo legato al tema “le nuvole”.

 

 

Ø      Al Circle di via Stendhal 36, il 16 Aprile, verrà organizzata l’esposizione di una singolare poltrona davanti al locale, esposta all’esterno e illuminata, collegara a un particolare messaggio sociale; si tratta di Pusherchair, ovvero la poltrona antidroga, progetto sociale di design e comunicazione realizzato da SE77EE’ una poltrona modulare realizzata con 272 finti pani di cocaina da 1 kg ciascuno. Risponde perfettamente a tutte le caratteristiche di un arredo contemporaneo (modularita’, semplicità, materiale innovativo), ma porta con se’ un messaggio al pubblico: CHI SI SIEDE E’ PERDUTO,. SIETE TUTTI INVITATI A NON SEDERVI. Ironico ma al tempo stesso attuale e sincero, a tratti provocatorio e irriverente, o semplicemente Pusherchair.

Ed ancora L’arte si intreccia con la moda   

 

  • Stella McCartney il 14 inaugura la sua boutique in via Santo Spirito con il parquet – color prugna rosa e rosso – realizzato dallo studio del marito Established & Sons.
  • Blumarine esordisce con la Home collection tutta rose e conchiglie in via Manzoni 38.
  • Da Moncler, in via della Spiga 7, da Hong Kong è arrivato il Toy Moncler, papero della scultrice Xiang Jin. Il Toy artistico è anche sulle t-shirt vendute a sostegno dell’Associazione 7° Piano.
  • Pierre Mantoux, invece, presenta Tensor Voting, la lampada scultura, nuova interpretazione della calza tra ferro e luce, installazione di Giulio Parini, alla Boutique PIERRE MANTOUX Via Solferino, 12
  • Il Filo del design…  alla Spazio Cividini presso La Tenda di via Solferino è un evento durante il quale Michela Basso presenterà la sua poltrona gomitolo, il 14, dalle 17 alle 19,30; nel punto vendita, tra pull in cachemire dalle finezze impareggiabili, un altro tipo di filato prenderà la forma di una poltrona-gomitolo, un oggetto che offre lo stesso calore avvolgente dei modelli Cividini.
  • Showroom Dellera – Via San Damiano 4 testiera del letto a forma di bocca rosso fuoco o il pouf decolletè tacco 12, saranno esposti da Gigi Mariani, anima di FuturProject e contaminati da complementi per la casa in pelliccia scelti da Gigliola e Andrea Dellera che, con entusiasmo, passione e creatività portano avanti la storica maison. La sinergia tra Gigi Mariani e Dellera Pellicce nasce da un comune intento: quello di realizzare creazioni e abbinamenti non omologati o seriali, dalla forte personalità che sperimentano un’interessante dicotomia fra design e materia,
  • In via Savona Dedon presenta la collezione disegnata da Starck.
  • Al Superstudio Più Alcantara con la direzione artistica di Giulio Cappellini fa reinterpretare a designer le sedute celebri.
  •  In via Tortona 32 c’è il Crystal Palace di Swarovsky.
  • Al SuperstudioPiù di via Tortona 27 Silvio De Ponte con alcuni pezzi dell’archivio La Perla dà un esempio di architettura sensoriale.

Il fuori salone sul tuo cellulare

  • Basta un clic sul cellulare per orientarsi nel Fuorisalone. La “Mobile Guide”, scaricabile all’indirizzo fuorisalone.it/2010/cellulare.php, permette ai visitatori di visualizzare sul display del telefonino non solo la lista di tutti gli eventi – musica, presentazioni, cocktail e performance di ogni genere – in programma nell’area indicata, in ordine di prossimità, ma anche la mappa per raggiungerli.

INFORMAZIONI OFFERTE DA WWW.AREAMOBILI.COM

 

Fuori Salone 2010… un mare di eventi a partire da Zona Tortona e via via per tutta la città di Milanoultima modifica: 2010-04-09T12:09:00+02:00da undici4
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *