basta monocolore nelle case degli italiani… l’ultima edizione di MACEF si è chiusa all’insegna dei complementi super colorati

In questo periodo un po’ “grigio” torna prepotente la voglia di colore nelle nostre case… ed è proprio all’insegna del colore che si è chiusa l’edizione di gennaio 2010 di Macef. Sicuramente una tendenza che si rifletterà anche sul prossimo salone del mobile di Milano.

macef colore.jpgkarimago egizia.jpg

villa d'este macef 2010.jpgmacef 2010 colore.jpg
Se anche tu hai voglia di un po’ di colore nella tua casa ti aspettiamo a Lissone Via Pascoli 39 tel 039794790
DOMUS ARREDI www.areamobili.com

a Lissone nasce l’osservatorio del Colore

 

178db38adc72ecc02677060806bffe1f.jpg

Nasce a Lissone  l’Osservatorio Colore Interni, una struttura di ricerca unica nel suo genere dedicata allo studio del colore per gli spazi abitati interni, pubblici e privati.

La firma della Convenzione è avvenuta – dopo l’approvazione della Giunta Comunale –  ieri  25 giugno tra il Comune di Lissone, promotore dell’iniziativa, Progetto Lissone, Sviluppo Brianza e la società B&B Color Design.

Con l’avvio di questa iniziativa Lissone si colloca quale polo all’avanguardia nella ricerca applicata a sostegno delle aziende locali e non. In questo modo l’assessorato alla cultura si pone ancora una volta da stimolo all’imprenditoria locale dando impulso a quella sinergia tra pubblico e privato vitale per porre Lissone quale polo d’eccellenza nel campo del design e della ricerca. Inoltre, la creazione di una Fondazione sarà la garanzia di un patrimonio permanente per il territorio, indipendentemente dai soggetti che opereranno nel suo interno e sarà caratterizzata dal coinvolgimento di realtà pubbliche e private”.

 

“Il progetto – spiegano Aldo Bottoli e Giulio Bertagna dello Studio B&B Color Design – prevede la realizzazione e la gestione di un centro studi e laboratorio di ricerca applicata che coinvolgerà il mondo universitario, diverse Facoltà italiane e straniere anche non tradizionalmente legate al mondo del progetto. Si tratta della seconda struttura creata in Italia relativamente allo studio della percezione e colore. Fanno parte del “gruppo” l’Osservatorio Colore Paesaggio Liguria – dal 2002, l’Osservatorio Colore Sanità di Vicenza e l’European Light & Color Observatory di Roma, entrambi in via di allestimento. Gli esiti della ricerca applicata, come è già avvenuto con l’esperienza ligure, costituirà un’importante azione di promozione per tutto il settore industriale, artigianale e commerciale dell’arredamento della Brianza”.

“Quanto attuato si inserisce in una realtà territoriale, quella brianzola, ricca di identità, di tradizione e nel più denso e qualificato tessuto di imprese esistente al mondo- sostiene Sergio Allievi di Progetto Lissone. Molteplici sono i punti di forza dell’accordo rivolti allo sviluppo del territorio e in particolare ricordiamo la Ricerca e innovazione per le aziende dei vari distretti interessate al progetto colore; Nodo di interscambio per imprese, progettisti, enti e scuole; Polo di riferimento nazionale ed internazionale per ciò che attiene al progetto colore; Promozione e comunicazione di eventi e attività a supporto del mondo del progetto e dell’ impresa; Formazione e aggiornamento delle figure professionali

Innovazione e competitività per le aziende dei distretti coinvolti.

Lissone diventerà quindi un punto di riferimento oltre che per il territorio della Brianza anche a livello internazionale, in quanto unico esempio ad oggi esistente nel campo dello studio del colore per gli interni. 

coloriamo le nostre case per renderle più simili a noi stessi

Impariamo a giocare con i colori e a rendere la nostra casa più simile a noi stessi, al nostro carattere, ai nostri desideri.. pareti e complementi d’arredo si reinventano in toni e fantasie accesi e comunicativi. Esattamente con la stessa connotazione trasgressiva che aveva assunto negli anni Sessanta e Settanta, il colore cerca un nuovo ruolo, lontano dal creare una rottura, piuttosto teso a stabilire armonia tra individuo e ambiente. Sono tornati i disegni anni settanta nell’abbigliamento, è tornata la voglia di accessori e “pennellate” di colore per l’arredamento di case e giardini. 
PROPOSTE E PROTOTIPI DIRETTAMENTE DAL SALONE DEL MOBILE 2008

4521bf63e1c9716f8dced95fec0a6a2c.jpg

Ecco il prototipo della cabina armadio ALF DAFRE’.  ante trasparenti o in vetro colorato che racchiudono  un cuore fatto di: cassetti, ripiani e pannelli color glicine.
53f289c66fdaf5928b1f748bbcd9e05c.jpg

I colori delll’arcobaleno sulle ante dell’armadio per ragazzi firmato Diliddo e Perego
d36029e7ef66b0e6897fe74f6fb216fc.jpg

Colori caldi e forme floreali  che avvolgono per il divano/letto trasformabile 
I COLORI

ROSSO:
E’ il principio maschile, attivo; indica il fuoco, la gioia, la festa, l’eccitazione sessuale, rappresenta anche il sangue e le passioni violente. Nell’alchimia rappresenta l’uomo, il sole, lo zolfo, l’oro. Per gli Indiani d’america significa gioia e fertilità.
Ha il significato della vita e del calore. Il sangue è rosso.
 Il rosso rende loquaci, aperti, premurosi, passionali.

GIALLO:
E’ il colore che più ricorda il Sole, esprime quindi un movimento di espansione. La scelta del giallo quindi è ricerca del nuovo, del cambiamento, della liberazione dagli schemi. Sinonimo di vivacità, estroversione, leggerezza, crescita e cambiamento. Stimola l’attenzione e l’apprendimento, acuisce la mente e la concentrazione.

ARANCIONE:
Nella cultura giapponese e cinese è associato all’amore a alla felicità. E’ il colore della crescita, simboleggia il sole nascente, è il colore della gioia.

VERDE:
E’ il colore della Natura, del mondo vegetale. Indica immaturità. Per i buddisti rappresenta la vita. E’ un colore neutro, rilassante, favorisce la riflessione e la calma.

BLU:
Rappresenta l’intelletto, la verità, la fedeltà, la costanza, Il Blu è il colore della grande profondità, il principio femminile. Per i buddisti rappresenta il Cielo. E’ purificante ed è il colore dello spazio. Induce all’introspezione, alla sensibilità, alla calma e serenità.

BLU INDACO:
L’indaco ha una spiccata azione sulla mente. E’ un colore molto freddo e astringente. Induce una forte concentrazione mentale.  Un vestito blu rilassa chi lo indossa. Nell’illuminazione crea spazio ed è molto rilassante.

VIOLA:
Sinonimo di intelligenza, conoscenza, devozione religiosa, santità, sobrietà, penitenza. E’ il colore con la maggior frequenza e l’energia più alte dello spettro visibile.

BIANCO:
Rappresenta la luce, la semplicità, il sole, l’aria, l’illuminazione, la purezza, l’innocenza, la castità, la santità, la sacralità, la redenzione. La luce bianca contiene tutti e sette i colori dell’iride, è vitalizzante, rigenera l’organismo, schiarisce la mente.

GRIGIO:
 Simboleggia  l’umiltà. Indossato pone una barriera tra sé e gli altri.  In base alla luce presente, l’occhio umano può riconoscere lo stesso oggetto come grigio o come di un altro colore. L’occhio umano è in grado di distinguere nettamente in media 16 livelli di grigio. Il grigio è il colore complementare di sé stesso.

NERO:
Rappresenta l’oscurità, il vuoto. E’ un non-colore, cioè è assenza di colore, e tuttavia viene utilizzato per rendere più densi altri colori. In genere si indossa perché attira, in quanto si rimane nascosti da un velo di mistero.

MARRONE:
Rappresenta il colore della Madre Terra, del legno, per cui si associa alle cose solide e durature. La preferenza di marrone simboleggia mancanza di radici però al contempo aiuta ad essere pratici e non dispersivi. E’ ottimo come colore nei pavimenti perché rappresenta la terra, da stabilità.

ROSA:
Rappresenta l’amore e la gentilezza. Agisce  sul sistema nervoso rilassandolo. Chiunque scelga questo colore rifiuterà 
tutto ciò che è arrogante e disarmonico. Il rosa è il colore delle emozioni.

www.areamobili.com

www.domusarredilissone.it