Space Age Lights ..sino al 5 settembre alla Triennale di Milano

Sessanta lampade degli anni tra il ’60 e il ’75, ispirate alle conquiste spaziali

triennale lampade lunari.jpg

Triennale Design Museum presenta una selezione di oltre sessanta lampade da tavolo progettate e realizzate negli anni a cavallo tra la fine dei sessanta e l’inizio dei settanta, nella stagione ribattezzata dalla storiografia del design come “Space Age”. È l’epoca dei grandi mutamenti sociali, ma anche l’epoca in cui la politica internazionale e l’immaginario collettivo erano focalizzati sulle conquiste spaziali come approdo di una modernità feconda e realmente progressista.
L’obiettivo della mostra è quello di analizzare un filone del design che ha inciso, in senso sia iconografico che comportamentale, sui modi di abitare e di organizzare il paesaggio domestico. In particolare, l’esperienza dei viaggi spaziali extraterrestri ha esercitato forti suggestioni sulla generazione successiva del design, esemplificate principalmente dai lavori avveniristici di area giapponese e dai prodotti elettronici.
Le lampade esposte provengono da collezioni internazionali e spaziano da modelli di larga diffusione, anonimi e di basso costo, fino a pezzi realizzati da grandi autori, come Joe Colombo, Vico Magistretti, Gino Sarfatti, Giotto Stoppino.

Orario: 10.30 – 20.30, chiuso il lunedì – Giovedì e venerdì 10.30 – 23.00  12 Maggio – 05 Settembre 10

Luogo: Triennale di Milano  
http://www.triennale.it/index.php?id=1&tbl=0&idq=1215
Ingresso libero

Alla Triennale di Milano Macef in Town : Gli oggetti di design all’asta in favore dell’UNICEF

Domenica 17 alle ore 16 gli oggetti in mostra saranno battuti all’asta

IL RICAVATO ANDRÀ ALL’UNICEF PER I PROGETTI CONTRO LA MORTALITÀ INFANTILE IN AFRICA

macef in town.jpg

Alla Triennale di Milano asta benefica dei pezzi presentati al Macef. Gli oggetti più originali, innovativi, curiosi che saranno presentati al Salone internazionale della casa (riservato agli operatori, dal 15 al 18 gennaio a Rho Fiera Milano) dopo un’accurata selezione saranno messi in mostra negli spazi di viale Alemagna nell’evento «Macef in Town – Design quotidiano» che culminerà con un’asta benefica aperta a tutti il cui ricavato andrà all’Unicef. Si potranno così  acquistare «pezzi» prodotti in serie numerata o perfino in esemplari unici. Ad esempio sarà esposta una macchina per il caffè di Bugatti ricoperta di cristalli o l’ultima statuetta in ceramica rimasta della tiratura di 200 campioni realizzata da Villeroy & Boch per celebrare il bicentenario dell’azienda. E ancora: l’edizione limitata e già esaurita sul mercato delle divertenti e colorate pentole Lollypot di Ballarini. Rimanendo in tema sarà esposta in una teca una preziosa casseruola d’oro: «My Lady», design Claudio Bellini, realizzata da Barazzoni progetti. Per finire domenica 17 alle ore 16 gli oggetti in mostra saranno battuti all’asta (circa 70 lotti) dall’amministratore di Sotheby’s Italia. Tutti i soldi raccolti andranno all’Unicef che li destinerà ai progetti contro la mortalità infantile avviati dall’organizzazione umanitaria in sei Paesi dell’Africa centrale e occidentale.

Macef in town. Triennale. Fino al 17 gennaio. Ore 10.30-20.30 (giov. fino alle 23). Viale Alemagna 6. Tel. 02.48.55.01. www.triennale.it. Ingresso libero.